Sclerosi multipla, Genova “capitale” della ricerca

A Genova presso la Direzione Generale dell’IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino nasce un Centro di Ricerca di Risonanza Magnetica sulla Sclerosi Multipla e Patologie Similari. Una iniziativa nata grazie alla collaborazione tra la FISM, la Fondazione che opera a fianco dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), l’Università di Genova e l’Azienda San Martino.
In Italia ogni 3 ore viene diagnosticato un nuovo caso di sclerosi multipla. Al momento in Europa le persone affette dalla patologia sono oltre 3 milioni, dei quali 110mila sul territorio nazionale. L’età di esordio delle malattia è tra i 20 e i 40 anni e ad essere colpite sono in prevalenza le donne, circa il doppio rispetto agli uomini. In Italia il costo sociale della malattia si aggira intorno ai 5 miliardi di euro, ovvero 45mia euro a persona che possono salire a 84mila nei caso più gravi.
La sclerosi multipla è una malattia fortemente invalidante della quale sono ancora sconosciute le cause e, ad oggi, non esiste ancora una cura che possa conisderarsi risolutiva per questa patologia.
Al di là delle terapie rimane fondamentale la diagnosi precoce, effettuata anche attraverso la risonanza magnetica, in grado di osservare con precisione le lesioni del sistema nervoso. Proprio su queste basi nasce a Genova, presso l’IRCCS Azienda Ospedaliera San Martino, il “Centro dl Ricerca dl Risonanza Magnetica sulla sclerosi multiple e patologie similari”.