Ricerca: Ferroni (Infn): Il laboratorio del Gran Sasso e’ il luogo meno radioattivo al mondo

"Il laboratorio del Gran Sasso e' il luogo meno radioattivo al mondo: prendono piu' radiazioni quelli che scalano la montagna e si espongono ai raggi solari, oppure chi si sottopone a una semplice tac, per ragioni di salute. Sarei un pazzo a contaminare quell'ambiente e certamente non lo faro'. L'esperimento Sox non e' ancora iniziato, partira' in primavera, nonostante l'opposizione della Regione. Non e' possibile che il veto di qualcuno blocchi un progetto internazionale che coinvolge altri paesi europei e per cui siamo stati selezionati in base alle nostre competenze scientifiche, considerate di eccellenza nel mondo.

Voglio chiarire subito che non si tratta di un reattore nucleare ma di un esperimento di fisica delle particelle che ha la potenza termica di un ferro da stiro e che e' stato approvato da cinque ministeri ed e' passato al vaglio di numerose autorizzazioni e garantisce standard di sicurezza severissimi. Lo ripeto: una mammografia comporta un fascio di radiazioni 30 volte superiore a quella dei 40 g di Sox sigillata e protetta da due contenitori di acciaio con pareti di 20 cm , in grado di resistere a una temperatura di otre 1700 gradi, a prova di terremoto, frana, inondazione... Insomma anche impegnandosi e' impossibile sprigionare sostanze radioattive. Noi ne siamo i principali garanti, anche perche' ci lavoriamo dentro". Lo afferma Fernando Ferroni, capo dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, in una intervista a 'Democratica'.