Nuovi laboratori all’Agria SpA: una visione lungimirante premia la qualità e la sicurezza

Il nuovo laboratorio di controllo punta sull’innovazione tecnologica

Una grande marca deve essere sinonimo di sicurezza per la salute delle persone e per l’ambiente, offrire le migliori materie prime a prezzi equi e garantire processi produttivi di altissima qualità nelle diverse fasi di selezione, calibratura e confezionamento. E’ proprio su questi valori che una società come Agria fonda la filosofia del proprio marchio Select. Basta considerare gli ultimi investimenti effettuati dall’azienda per capire l’innovativa visione imprenditoriale che punta a raggiungere obiettivi importanti. E non solo in termini di fatturato.

Recentemente l’azienda si è dotata di un sofisticato laboratorio di controllo qualità ed ha investito su strumenti di produzione di ultima generazione per garantire la massima qualità dei suoi prodotti in un’ottica di sicurezza e sostenibilità ambientale. Oggi Agria si attesta come una delle più importanti aziende italiane per la selezione ed il confezionamento di legumi e cereali. Un risultato prestigioso, eredità di una ricca storia che parte dal 1957 con il marchio Select.

Per Valentina Sabia, responsabile qualità del marchio Select, il rinnovo del laboratorio è stata una scelta quasi naturale che l'azienda ha fatto per continuare ad essere all'avanguardia nel settore.
"Per Select la qualità è da sempre al primo posto e per continuare ad offrire ai consumatori i nostri standard elevati di prodotto abbiamo deciso di investire nel rinnovo del nostro laboratorio. La scelta di materiali pregiati, resistenti ed innovativi ci permetterà di rendere più efficiente e performante il processo di controllo qualità di tutta la filiera produttiva."

“Siamo orgogliosi - dichiara Domenico Valente di Labozeta Spa - di aver contribuito alla crescita di questa realtà che ha mantenuto fede alla sua tradizione, adattandola consapevolmente ai tempi odierni e contribuendo a rafforzare quel Made in Italy capace di produrre e diffondere l’eccellenza italiana”.