ITC Farma punta alla massima innovazione dei processi produttivi

L’industria farmaceutica di Pomezia si dota di un laboratorio di eccellenza 

ROMA - Innovazione tecnologia, ricerca accademica e capacità imprenditoriale che guarda ben oltre le proprie aspettative: sono questi gli ingredienti che fanno il punto di forza di Itc Farma che si è recentemente dotata di un laboratorio e di strumenti di ultimissima generazione tecnologica.
Si tratta di un vero e proprio percorso virtuoso sul quale ITC Farma ha voluto puntare,  rinnovando le modalità della sua produzione e, nel contempo, dotandosi di un laboratorio di ricerca e di tecnologia farmaceutica, unico nel suo genere con una strumentazione dalle altissime prestazioni scientifiche che calano perfettamente in un settore strategico come quello farmaceutico.

Non a caso la ricerca, lo sviluppo e il costante monitoraggio della qualità avranno un ruolo determinante attraverso  la collaborazione fattiva dell’Università  e precisamente con il Prof. Silvio Massimo Lavagna e la Prof.ssa Daniela Secci della Facoltà di Farmacia e Medicina de "La Sapienza" di Roma e dello staff farmaceutico diretto dal direttore dello stabilimento dott. Guglielmo Frontini e dal dott. Stefano Di Manno, direttore della qualità di ITC Farma.

A fare da sfondo, quindi, le tecnologie di ultima generazione con le quali sarà possibile intensificare e aprirsi a più cicli produttivi, ottimizzando i processi di ricerca in un’ottica di qualità, sicurezza e sostenibilità ambientale. Una vera e propria rappresentazione di eccellenza dal respiro internazionale che darà sicuramente un impulso importante al quadrante farmaceutico pontino.